Storia e Turismo
Napoli, capoluogo dell’omonima provincia e della regione Campania, è una la più grande città del Sud Italia e conta oltre 990.000 abitanti. Situata lungo la costa che si affaccia sul Golfo di Napoli, la città partenopea si sviluppa dalla pendici del Vesuvio fino ai Campi Flegrei. Di origini antichissime, Napoli si pensa sia stata fondata da alcuni coloni greci nel lontano VIII secolo a.C. Dopo la conquista da parte dei Romani nel IV secolo a.C., Napoli si sviluppò notevolmente, grazie anche alle tante migliorie apportate dall’essere una città romana. Quando l’Impero Romano cadde Napoli passò nelle mani dei Bizantini, che furono successivamente deposti.
Dopo una parentesi come comune autonomo, la città fu conquistata dai Normanni, che in quegli anni stavano creando il Regno di Sicilia, trasformato nel Regno delle Due Sicilie dagli Angioini nel 1266 (Napoli fu elevata a capitale del regno). In seguito tutto il Regno delle Due Sicilie fu governato dalla famiglia degli Aragona, che cedettero il trono agli spagnoli nel 1501 e rimase a quest’ultimi fino a quando non gli subentrarono i Borbone. Sotto i Borbone Napoli visse uno dei periodi più felici della sua storia, in quanto la città (e tutto il regno) furono dotati di numerosi palazzi, che ancora oggi ne fanno una delle capitali della cultura europea e mondiale. Oggi Napoli è una città multiculturale, ricca di monumenti e con un’economia variegata. San Gennaro, festeggiato il 19 settembre, è il patrono di Napoli.